PISTA

L’ISAM si estende su una superficie di 16 ettari all’interno di un’area prettamente industriale, ai piedi dei Monti Lepini. Gli impianti dedicati alle varie prove outdoor occupano tre quarti dell’intero complesso e si distinguono in circuitopiazzale e piste varie.

Il circuito, particolarmente adatto per test di stabilità e su sistemi frenanti, presenta un manto stradale ad elevato grip che permette un’ottima aderenza lungo tutto il tracciato; mentre a nord gira intorno alla verde collina dove sono posizionati gli uffici, il centro congressi, il capannone industriale e i laboratori adibiti alla sperimentazione/studio, a sud si sviluppa nel pieno dei suoi spazi.

Misura 2.000 mt e presenta n°11 curve a sinistra e n°7 curve a destra. Le curve ad ampio raggio sono compensate mentre quelle a stretto raggio si susseguono in maniera tale da permettere un corretto studio delle traiettorie.
Il tracciato, molto tecnico, è inoltre caratterizzato da un rettilineo di circa 700 mt.

PIAZZALE

Un’altra parte dell’Istituto, fondamentale per lo svolgimento delle attività di sperimentazione e collaudi e di quelle relative alla guida sicura, è il piazzale, completamente asfaltato e perfettamente equiplanimetrico, che presenta un’estensione di circa 50.000 mq., bagnabile per circa il 50%. Confinante su due lati con il circuito, si trova al centro tra la collina degli uffici e la verde zona del piccolo circuito off-road.

Viene utilizzato per lo svolgimento in sicurezza di alcuni esercizi di guida e per prove dinamiche su veicoli sia strumentate che soggettive.
E’ particolarmente indicato per prove di handling e manifestazioni tecnico-commerciali dove le Case Costruttrici possono promuovere i loro prodotti sia verso la propria rete di vendita che verso la clientela.

PISTA CRASH TEST

Presso la ISAM opera il primo Centro omologato in Italia, totalmente indipendente dal resto dell’impianto, dove si effettuano prove di crash test su barriere stradali.
Situato subito dopo il piccolo circuito dell’off-road, l’impianto sembra abbracciato da una collinetta a forma di ferro di cavallo che permette agli operatori di assistere alle prove e di riprenderne gli esiti in totale sicurezza e che, allo stesso tempo, riesce a contenere i veicoli che non si fermano dopo l’impatto.
L’impianto si compone di due piste di lancio rispettivamente di 600 e 350 metri di lunghezza che permettono un urto con diverso angolo di impatto.

PISTA PROVE ABS

La Società ISAM possiede l’unico impianto in Italia idoneo per l’omologazione di sistemi ABS anche con veicoli pesanti.

La pista, costituita da un tracciato lungo 220 mt. e largo 5 mt., ha una superficie a bassa aderenza, composta da resine a due componenti, che può essere bagnata tramite uno speciale impianto automatico di irrigazione.

Dal momento che si riesce a raggiungere un coefficiente di aderenza simile a quello del ghiaccio, questa pista oltre che per prove di abs viene utilizzata nei corsi di guida sicura per frenate differenziate (esercizio che prevede una frenata con due ruote sinistre sull’asciutto e due ruote destre sulla superficie scivolosa) e slalom su bassa aderenza.

PISTA PROVE SPECIALI

Tra le varie piste prove descritte meritano particolare attenzione la pista circolare, posizionata alle spalle del piazzale, accanto alla zona off-road e la pista di accelerazione, un tracciato lungo 400 mt. opportunamente individuato da una serie di strisce bianche per il rilievo dei tempi.

La pista circolare ha una superficie in cemento con diametro interno pari a 18 mt. e diametro esterno di 22 mt.; viene normalmente utilizzata per prove di affaticamento su pneumatici da agricoltura ed è dotata di un particolare sistema per far marciare un veicolo in modo automatico, senza conducente.

Sulla pista di accelerazione vengono effettuati test per verificare le prestazioni di un veicolo con particolare riguardo all’accelerazione ed alla ripresa; vi si possono anche valutare gli spazi di frenata sia su fondo asciutto che bagnato ed in funzione delle varie velocità.