RICERCA, COLLAUDI E SPERIMENTAZIONE

Prove, collaudi e sperimentazioni varie su veicoli, motori, accessori e su prodotti come carburanti, lubrificanti e pneumatici sono da sempre una delle principali attività della Isam Srl.

L’Istituto può contare sulla provata riservatezza e su un elevato know how e si pone come partner di aziende costruttrici per effettuare test su veicoli, verificarne gli aspetti tecnici e sviluppare prove sperimentali (affaticamento, consumi, carico, etc).

Tra le varie collaborazioni che l’Istituto può vantare, citiamo la società Trelleborg Wheel Systems S.p.A. di Tivoli, per la quale la ISAM svolge da anni attività di sviluppo e sperimentazione di nuovi pneumatici da agricoltura.

L’importanza del tema della mobilità sostenibile ed in particolare quello dell’inquinamento atmosferico vede l’Istituto coinvolto in progetti di ricerca di rilevante entità:

  • ECO-CHASSIS: progetto che riguarda la realizzazione di una piattaforma per trazione elettrica; finanziato dalla Regione Lazio, viene portato avanti insieme alla Soc. Picchio e prevede sviluppi importanti grazie ad accordi di collaborazione con altre importanti Società del settore.
  • HI-ZEV: coordinato dal PO.MO.S. (Polo per la Mobilità Sostenibile della Sapienza Università di Roma) e finalizzato alla realizzazione di un prototipo di veicoli ad alte prestazioni. E’ un progetto finanziato dall’Europa, che coinvolge medie, piccole e microimprese, centri di ricerca ed università; la caratteristica che rende il progetto quasi avveniristico è il tipo di propulsore utilizzato per il prototipo, un motore elettrico a emissioni zero.


Sempre legato alla mobilità sostenibile è il progetto ZET legato al turismo; obiettivo è quello di realizzare tours a zero emissioni in località del Lazio, famose per le bellezze naturali.

La ISAM, da sempre interessata al tema della sicurezza stradale, rivolge la sua attenzione anche a studi e ricerche in merito ad una mobilità più sicura per gli utenti deboli, ed in particolare verso i giovani. Nasce infatti sugli impianti di Anagni il progetto del “Safety Day: una giornata di educazione stradale”, che insieme con il Dipartimento di Psicologia II della Sapienza Università di Roma e grazie all’esperienza degli istruttori della sua scuola di guida, ha coinvolto una scuola superiore del territorio in attività legate all’educazione stradale: dialogo di gruppo con psicologi sul tema del rischio; prova pratica scooter; prova pratica minicar; dimostrazione di sbandata; confronto con tecnici ed esperti di sicurezza stradale.

La sperimentazione presso il Centro di questo progetto innovativo, rivolto a giovani di età compresa tra i 14 e i 17 anni,  ha permesso al Safety Day di presentarsi nelle piazze cittadine con importanti collaborazioni e grande visibilità da parte della stampa e delle Istituzioni che hanno dato il loro patrocinio.

I servizi offerti dall’Istituto vengono spesso utilizzati anche da aziende a rilevanza nazionale per valutazioni preliminari sul parco veicoli; vengono anche effettuate una serie di prove sui mezzi (soprattutto nelle versioni ibride/elettriche) per valutarne l’effettiva efficienza ed eventualmente segnalarne scostamenti dalle schede tecniche prodotto fornite dal costruttore.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il monitoraggio delle visite, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento dai il tuo consenso - Per saperne di più leggi l'informativa.

Accetto i cookies da questo sito